Rimborso psicoterapia a dipendenti ENEL

Photo by Victor Freitas on Pexels.com

Il FISDE (Fondo Integrativo Sanitario per i Dipendenti del Gruppo ENEL) rimborsa €40,00 per ogni seduta di psicoterapia per un massimo di €520,00 all’anno.

Per verificare le modalità per ottenere il rimborso è possibile visionare la pagina sul sito del FISDE dedicata al servizio di Consulenza Psicologica. Il rimborso è ottenibile rivolgendosi ad uno Psicologo-Psicoterapeuta censito nel database del Consiglio Nazionale dell’Ordine degli Psicologi che aderisca alla convenzione FISDE-CNOP. Verifica i miei requisiti.

Il rimborso è previsto per i soci ordinari e per i familiari fiscalmente a carico.

La convenzione prevede, oltre al rimborso dei colloqui di psicoterapia, anche il primo incontro gratuito e uno sconto del 20% sulla tariffa del professionista. Di seguito i miei contatti

Per verificare le aziende aderenti al FISDE è possibile visitare la pagina dedicata: Aziende associate o contattare il numero verde 800991121 dal lunedì al venerdì dalle 10,00 alle 12,00 o scrivere a info.fisde@fisde.it

“Disabilità, benessere psicologico e autorealizzazione: quali strumenti?”

Webinar “Disabilità, benessere psicologico e autorealizzazione: quali strumenti?“: intervista sui temi trattati nel mio libro a cura della dott.ssa Laura Salvai. Sabato 27 marzo ore 11,00. Per iscriversi: https://lnkd.in/et4pyBM

Il libro dopo un inquadramento generale sulla tematica della disabilità e l’importanza della cornice culturale all’interno della quale si dipanano gli interventi di salute mentale, affronta gli elementi di rischio psicopatologico connaturato alla condizione di disabilità e le relative possibilità di trattamento. Dopodiché si apre ad aspetti legati alla salutogenesi e alla prevenzione, trattando in maniera ampia la questione della sessualità e del Dopo di noi fonte di angoscia e preoccupazione per molti, ma anche snodo per l’autodeterminazione ed emancipazione per le persone con disabilità. Infine apre a strumenti alternativi alla psicoterapia per il benessere psicologico quali i gruppi di mutuo aiuto, la consulenza alla pari e la supervisione degli operatori. Infine, il testo riporta il questionario per la valutazione del carico assistenziale dei caregiver familiari che ha l’obiettivo di valutare il rischio di sviluppare patologie fisiche e psicologiche, nonché per analizzare gli elementi di criticità sui quali si può intervenire per ridurre lo stress psicofisico.

Per visionare l’anteprima del libro, visionare latro materiale relativo ad esso e scoprire come ordinarlo in forma cartacea o elettronica visita la pagina dedicata.